Raccomandazioni

Si raccomandano visite regolari alle seguenti età:

Nascita – 2 – 4 – 6 – 10 – 15 mesi

2 – 3 – 4 – 6 – 9 – 12 anni

L’Associazione dei Pediatri della Svizzera Italiana ha emesso delle direttive sull’alimentazione del lattante. Queste direttive sono raccomandate per il neonato sano a termine.
Le Infermiere pediatriche del Poliambulatorio Profilattico Materno e Pediatrico sono particolarmente istruite nei problemi dell’alimentazione e visitano regolarmente i lattanti in consultazioni a Chiasso e a Mendrisio o a domicilio.

Vaccinazioni

Prevenire è meglio che guarire. Molte malattie infettive si prevengono con le vaccinazioni. Alcune malattie possono avere un decorso (tetano, difterite, meningite, epiglottite) o delle complicazioni molto gravi (pertosse, tubercolosi, morbillo). Alcune malattie sono state praticamente debellate grazie alla vaccinazione (poliomielite, vaiolo), altre stanno diminuendo e probabilmente scompariranno nei prossimi anni (meningite da emofilo, morbillo, parotite). Seguite lo schema di vaccinazione allegato. Viene continuamente aggiornato ed è raccomandato sia dall’Associazione dei Pediatri Svizzera come dall’Ufficio della Sanità Federale. Quasi tutte le vaccinazioni sono ora gratuite, alcune vengono rimborsate spontaneamente dalle casse malati.

Tab content
Tab content
Tab content
Tab content
Infortuni

Offerta3

Gli infortuni sono attualmente la causa di morte più frequente nel bambino.

Cadute sulla testa: avvertire e mostrare sempre al medico se dopo la caduta o nelle ore successive il bambino perde conoscenza, è sonnolente o presenta delle ferite. In sua assenza portarlo all’Ospedale al Pronto Soccorso.

Intossicazioni: tenete sotto chiave e non raggiungibili dai bambini tutti i medicamenti e le sostanze tossiche (detersivi, spirito da ardere, ammoniaca, coloranti ecc.).
In caso di ingestione accidentale avvertire immediatamente il medico e portare il bambino in Ospedale, nel Reparto di Pediatria. Mai somministrare latte o altre sostanze. In caso di dub¬bio non far vomitare. Certe sostanze caustiche potrebbero causare ulteriori lesioni. Meglio non perdere tempo e correre all’Ospedale. Portate sempre con voi un campione o la scatola originale della sostanza ingerita.

Ustioni: ancora frequenti, soprattutto con l’acqua bollente (pentole sul fornello, latte bollente, macchinetta del caffè). Raffreddare immediatamente sotto la doccia e per 10 minuti la parte ustionata con acqua fredda. Avvolgere le ferite con un panno pulito e portare subito il bambino dal medico o in Ospedale. Mai ungere con pomate o polveri.

Paure del bambino

Durante il suo sviluppo il bambino attraversa un periodo nel quale ha grande paura, delle persone, delle cose e dell’ambiente che non conosce. Egli reagisce con pianti e grida. Il periodo critico inizia a circa 7-9 mesi e dovrebbe terminare attorno ai 3 anni.
Pertanto è molto importante che i genitori spieghino esattamente ai loro figli, anche se piccoli, cosa potrebbe loro accadere. Ad esempio la visita dal medico. Ci aiutate così a visitare meglio i vostri figli e a non incutere loro ulteriori paure.

Raccomando quindi: raccontate esattamente al bambino cosa gli accadrà durante la visita dal medico iniziando dalle cose più semplici, le misurazioni del peso e della lunghezza, l’esame degli occhi, delle orecchi, della gola, l’auscultazione con lo stetoscopio. Spiegategli pure che eventualmente dovrà subire un’iniezione al braccio o al dito, non particolarmente dolorosa. Per favore, non minacciate mai un bambino né con il medico, né con le iniezioni, né con il poliziotto o altro. Premiatelo piuttosto se si è comportato bene.
Siate soprattutto tranquilli con lui durante l’esame e rassicuratelo, magari tenendogli la manina.

Ricovero ospedaliero

obv web

Il bambino viene ricoverato unicamente quando non è possibile curare o schiarire una malattia a domicilio.

Il Reparto di Pediatria dell’Ospedale è riservato ai pazienti siano essi curati con medicamenti o operati dall’età neonatale ai 16 anni.

Per evitare un distacco dall’ambiente famigliare che potrebbe traumatizzare ulteriormente il bambino nel nostro reparto è permesso ai genitori, 24 ore su 24 di rimanere accanto a lui. Non sempre è possibile offrire un letto anche per loro, ma almeno una brandina sarà sempre a disposizione. I genitori possono pure mangiare con i bambini in camera.

Tutto il personale e l’ambiente del Reparto di Pediatria è stato progettato e preparato per accogliere dei bambini. Ricordatevi sempre di chiedere al personale curante se è permesso accedere con altri bambini al reparto e se sono utili visite di altri compagni o di parenti. Si tratta pur sempre di bambini malati e che necessitano di tranquillità e riposo.