Estensione delle zone a rischio per le quali si raccomanda la vaccinazione, ma non nei Cantoni di Ginevra e Ticino

Berna, 04.02.2019 – Da molti anni i casi di meningoencefalite da zecche sono in forte aumento e nel 2018 hanno raggiunto un livello record, con 377 casi dichiarati. In considerazione di questa evoluzione, l’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) ha aggiornato le zone a rischio: d’ora in poi la vaccinazione contro la meningoencefalite da zecche è raccomandata in tutta la Svizzera, tranne che nei Cantoni di Ginevra e Ticino, per le persone che si espongono a questi insetti svolgendo attività all’aperto, in particolare nei boschi.

Leggi di più sul sito dell’Ufficio della sanità pubblica

Malattie

La zecca Ixodes ricinus può trasmettere due principali malattie:

  • la borreliosi di Lyme
  • la meningoencefalite da zecca

NON tutte le zecche sono portatrici di microorganismi patogeni che provocano delle malattie. Se trovate una zecca sulla vostra pelle non è necessario consultare subito il medico. La prima operazione da fare è togliere la zecca e disinfettare il punto della morsicatura. Solo in caso di sintomi consultare il medico.

Per saperne di più vai alla pagina dedicata dell’Ufficio del medico cantonale