influenza stagQuesta settimana l’influenza è arrivata anche da noi

Da alcuni giorni i pediatri del Centro Pediatrico del Mendrisiotto hanno notato un notevole aumento dei casi di febbre alta, talvolta oltre i 39° ascellare, accompagnati da tosse, mal di gola e raffreddore, saltuariamente anche da stanchezza e dolori articolari.
Sono questi i sintomi classici del virus influenzale che ha iniziato in forma epidemica in Ticino.
In alcuni casi abbiamo eseguito degli esami di laboratorio che hanno confermato la diagnosi di un’infezione virale con nella formula sanguinea dei leucociti non elevati, una PCR non molto elevata. Nei bambini anche di età inferiore ai 2 anni si riscontrano una faringite, un raffreddore e sintomi di bronchite.

Cosa fare ?
Innanzitutto osservare il vostro bambino: se ha molta febbre, ma dopo la somministrazione di antipiretici sta meglio, la situazione è sotto controllo. Dar da bere a sufficienza, osservare un riposo a letto, evitare il contagio con altri bambini.
La durata della malattia è in genere da 3 a 5 giorni. Quali antipiretici noi prescriviamo paracetamolo (Dafalgan®, Ben-Uron®) preferibilmente sotto forma di sciroppo, ma in caso di difficoltà anche come supposte: dose 10-15 mg/kg di peso ogni 6 ore. Si possono somministrare anche antiinfiammatori non steroidei come l’Algifor®, al dosaggio in ml di ½ del peso corporeo in Kg (Es. a un bambino di 10 kg, diamo 5 ml di sciroppo) ogni 8-6 ore.
Questi medicamenti agiscono dopo ca 40 minuti, per cui se li diamo regolarmente non dobbiamo “inseguire” la febbre, ma possiamo prevenirla. Per calmare il raffreddore e la tosse si possono somministrare gocce nasali e calmanti per la tosse, ma dietro consiglio anche telefonico del pediatra.

Quando rivolgersi al pediatra ?
Se appaiono sintomi seri come forte mal di testa, mal d’orecchie, di gola, tosse che non si calma di giorno e di notte, sintomi di difficoltà respiratorie o malessere generale bisogna rivolgersi al pediatra. Anche se la febbre alta dura oltre 3 giorni va chiesto almeno un parere telefonico al Pediatra. In effetti qui possono presentarsi delle complicazioni batteriche.

Quali bambini abbisognano di una visita d’urgenza ?
Sono pazienti per lo più conosciuti al vostro pediatra che soffrono di asma, altre malattie respiratorie croniche, oppure di patologie cardiache e/o altre malattie croniche gravi. Questi pazienti per lo più sono stati vaccinati contro l’influenza e non dovrebbero ammalarsi.

A che punto è l’epidemia ?
Secondo i dati dell’Ufficio di Salute pubblica l’epidemia in Ticino è appena iniziata, ma molto di più che nei cantoni della Svizzera interna. Quest’anno purtroppo pochi pazienti si sono vaccinati, almeno nella nostra consultazione, per cui è probabile che il virus si possa diffondere maggiormente nelle prossime settimane.

http://www.bag.admin.ch/k_m_meldesystem/00736/00816/?lang=it

V. D’Apuzzo, 19.1.2016