Finalmente un’importante novità per i pazienti con sindrome di down

Dopo anni e anni di richieste finalmente l’Ufficio di Salute Pubblica ha inserito la Sindrome di Down (Trisomia 21) nell’elenco delle infermità congenite a partire dal 1° marzo 2016.

L’AI assumerà ora i trattamenti medici necessari per la cura delle affezioni associate al disturbo primario della Trisomia 21.

Maggiori informazioni sull’inserimento della trisonomia 21 nell’elenco delle infermità congenite alla pagina decicata alla pagina decicata.

Non sono prese a carico: provvedimenti di natura pedagogico-terapeutica – tra cui la pedagogia curativa in ambito clinico e scolastico, la logopedia, la psicomotricità, l’educazione precoce nonché i provvedimenti di pedagogia sociale e quelli condotti nelle scuole speciali – sono di competenza dei Cantoni.

D’Apuzzo, marzo 2016